Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
Da sinistra Mario Lavezzi, Silvio Micali e Gaetano Blandini

Siae punta sulla blockchain: partnership con Algorand

Siae scommette sulla blockchain: accordo con Algorand, società che ha realizzato il primo protocollo proof-of-stake puro, permissionless e open source al mondo. La collecting leader del mercato italiano e la tech nata dall’intuito del premio Turing Silvio Micali saranno partner nello sviluppo di un nuovo ecosistema «open» per la gestione dei diritti d’autore basato sulla piattaforma blockchain che Algorand ha lanciato di recente. Siae aveva già avviato lo sviluppo del progetto – con il supporto dell’Università «La Sapienza» di Roma e della startup Blockchain Core – basandosi su Hyperledger, ma ora ha deciso di focalizzarsi sulla piattaforma di Algorand per la sua natura pubblica «by design» e per le sue alte performance.

Algorand utilizza un protocollo proof-of-stake (PoS) puro che garantisce decentralizzazione, scalabilità e sicurezza, rendendolo particolarmente adatto a gestire in modo affidabile tutti i metadati e le transazioni necessarie per una corretta gestione dei diritti. Sia Algorand che Siae sono convinti che, in un futuro ormai vicino, la gestione del diritto d’autore si servirà della tecnologia blockchain. Questa collaborazione permetterà di evolvere e potenziare gli strumenti e i servizi per la gestione del diritto d’autore, fino a crearne di nuovi, più open e accessibili, migliorando ulteriormente l’attività di intermediazione dal punto di vista dell’efficienza.

«Esplorare le opportunità offerte dalla tecnologia, immaginare un futuro di soluzioni che garantiscano maggiore efficienza e trasparenza ai nostri associati, è allo stesso tempo un dovere e un privilegio per la sesta società di collecting al mondo, al centro di una grande rete internazionale per la tutela del diritto d’autore», sottolinea il direttore generale di Siae Gaetano Blandini. «Il mondo si evolve, ma la missione fondante della Società Italiana degli Autori ed Editori, la protezione della creatività, non muta. La nostra collaborazione con Algorand si inserisce in un percorso già avviato di collaborazione e sinergia con i protagonisti della ricerca e dell’innovazione su scala nazionale e globale. Insieme continuiamo a scrivere una storia che è iniziata 137 anni fa e che oggi abbraccia il futuro»

Gli fa eco Micali: «La collaborazione tra provider di tecnologie e società proiettate verso il futuro come Siae apre la strada a grandi opportunità di progresso verso modelli economici che promuovono inclusività, trasparenza, e transazioni prive di frizioni. Sono onorato che Siae abbia selezionato la blockchain sviluppata da Algorand per farne la spina dorsale della sua nuova iniziativa, e sarò entusiasta di assistere alla creazione di queste soluzioni, supportate dalle performance e dalle funzionalità che abbiamo rilasciato in Algorand 2.0».