Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
Ligarock

La doppia festa di Ligabue a Monza si ferma a 130mila spettatori (e 7,5 milioni d’incasso)

La festa di Ligabue si ferma a 130mila spettatori, per un incasso stimato intorno ai 7,5 milioni. Uscirà intanto il 18 novembre il nuovo album Made in Italy. Il Liga Rock Park, doppio evento del rocker di Correggio in programma oggi e domani al Parco di Monza, conta 80mila biglietti venduti per la prima data e 50mila per la seconda, per un totale di 130mila paganti. Lo rivelano il ceo di F&P Group Ferdinando Salzano e il manager del «Luciano nazionale» Clauio Maioli che in tandem organizzano l’evento, nell’ambito della conferenza stampa che cade a una manciata di ore dall’inizio del live act numero uno fissato per le 20.30 (nella foto). Meno pubblico di quanto si pensasse al momento del lancio (il numero ricorrente, a maggio scorso, era infatti 100mila persone a serata), a quanto pare anche per scelte di produzione legate alla salvaguardia del particolarissimo contesto in cui la kermesse si svolge. Con i comitati ambientalisti che, alle porte, da mesi facevano il muso duro. «Claudio e io – ha spiegato Salzano – siamo ormai esperti di maxi-raduni in piano. Nel 2005 abbiamo cominciato con Campovolo spingendoci a 165mila spettatori, nel 2011 ci fermammo a 120mila per poi tornare  con “Italia loves Emilia” e quindi con Campovolo 2015 al di sopra delle 140mila presenze. Dai rilievi che abbiamo effettuato prima di partire – ha proseguito Salzano – quest’area era da 100mila posti. Quando abbiamo deciso di aggiungere una seconda data, abbiamo scelto di fermarci a 80mila spettatori, perché questi sono posti particolari che vanno rispettati. In più eravamo anche consapevoli degli attacchi che sono arrivati dai movimenti verdi. Se avessi dovuto far prevalere il Salzano “cattivo” sarei arrivato a 120mila spettatori per serata». Top secret il breakeven della manifestazione. Un po’ di curiosità legate alla prevendita: gli acquisti online hanno toccato quota 85%, una specie di record per gli artisti italiani, considerando che la media di categoria è di 65 punti percentuali. Mentre Campovolo godeva una provenienza geografica molto diversificata, al Liga Rock Park hanno prevalso gli spettatori lombardi (55%), seguiti dai piemontesi (8%) e dai laziali (5%). Maioli si sofferma sulla genesi del progetto Monza: «Luciano all’inizio mi aveva detto non facciamo niente dal vivo per il 2016, ma è artista, ha voglia di suonare e ha deciso di fare questa cosa. Milano è sempre stata una grande città per lui, sin dagli inizi e allora ci piaceva l’idea di ripartire da qua, anticipando dal vivo il nuovo album». A propisito: Marco Alboni, presidente di Warner Music Italy, ufficializza l’uscita del disco. «La data di “Made in Italy” è il 18 novembre. Sarà disponibile in versione fisica (cd singolo, ndr.) e in digitale». Il «Liga» terrà inoltre a battesimo Fox Live, un nuovo canale della galassia Fox che il 23 novembre trasmetterà il Liga Rock Park e un documentario con il making of del nuovo disco.