Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
BEF

Giovani, carini e primi in classifica libri: tutti i numeri del fenomeno Benji & Fede

Chi l’ha detto che i teen idol dell’evo contemporaneo devono uscire tutti dai talent show? Il duo Benji & Fede – al secolo Benjamin Mascolo e Federico Rossi, modenesi poco più che ventenni – sembra essere qui per dimostrare l’esatto contrario. Si sono formati attraverso un contatto su Facebook, risalente all’ormai lontano 2010. Un anno più tardi realizzano insieme «Quello che resta» e, postandolo sui social network, si accorgono che il pezzo «tira». Due anni fa il contratto per la Warner, qui da noi molto attenta, ultimamente, a tutti i fenomeni musicali che «pescano» tra il pubblico dei teenager (si veda anche il recente reclutamento di Alessio Bernabei, già front leader dei Dear Jack). Alla corte della major i due ragazzi si stanno levando le loro belle soddisfazioni, riassumibili in una sfilza di numeri che qui di seguito riportiamo. L’album «20:05», uscito il 9 ottobre dell’anno scorso, ha raggiunto la vetta della classifica di vendita, cosa che per un disco d’esordio non accadeva dai tempi di Tiziano Ferro. Figura al numero 32 della classifica degli album più venduti del 2015 ed è da 26 settimane in chart, per giunta nella Top 10. Ha superato le 50mila copie che valgono il disco di platino in appena quattro mesi. Siccome nel caso dei teen idol la storia che hanno alle spalle vale quanto la musica che fanno, ecco il libro «Vietato smettere di sognare» che esce il 31 marzo per Rizzoli e, nell’ultima settimana, si piazza in testa alla classifica dei più venduti. Qui si parla di oltre 20mila copie vendute in una settimana, sette ristampe in dieci giorni e 30mila fan che hanno finora partecipato agli eventi «in store» organizzati in 12 città (a Milano andarono vicini a bloccare piazza Duomo). Poi c’è l’aspetto social che, considerando chi sono e da dove vengono i due, ha il suo bel peso: 524mila fan su Facebook che rendono una copertura media settimanale dei post da 2,72 milioni di utenti, un’interazione media settimanale da 1,2 milioni di utenti e 143mila visualizzazioni della pagina a settimana; 96mila follower su Twitter, con una media di 2.500 retweet per ciascun tweet. Quanto a YouTube, si viaggia sui 2,4 milioni di visualizzazioni a video. Morale della favola: non saranno usciti da un talent show, ma se ci fossero entrati è molto probabile che la loro avventura non sarebbe finita a mani vuote. Possono comunque dirsi molto soddisfatti anche così.

 

</span></figure></a> La copertina di “Vietato smettere di sognare”
La copertina di “Vietato smettere di sognare”
  • marco |

    Sono bravissimi…Piu’ li sento e li vedo e piu] mi piacciono….

  Post Precedente
Post Successivo