Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Mtv Ema 2015 con un solo padrone: il re di Milano si chiama Justin Bieber

</span></figure></a> Justin Bieber con i cinque premi ritirati ieri al Forum (Photo by Anthony Harvey/Getty Images for MTV)
Justin Bieber con i cinque premi ritirati ieri al Forum (Photo by Anthony Harvey/Getty Images for MTV)

Se c’è un vincitore degli Mtv Europe Music Awards 2015, si chiama Justin Bieber che lascia Milano portandosi dietro cinque globi molleggiati, imponendosi in quattro delle cinque principali categorie che lo vedevano competere (miglior artista maschile, miglior collaborazione, miglior look e più grande base di fan) più quella di miglior artista nordamericano. Performance che vale un record, se consideriamo che Bieber è arrivato a infilare 17 vittorie complessive nella competizione europea di Mtv, superando di fatto Eminem, precedente detentore del primato. Il cantante di London Ontario ha occasione di «festeggiare» con il Forum di Assago, eseguendo «What Do You Mean?». Non festeggia, invece, Taylor Swift: candidata in otto categorie principali, la cantante ha ceduto il Best Pop Award agli One Direction e il premio di miglior artista femminile a Rihanna, accontentandosi del riconoscimento per la canzone («Bad Blood», in collaborazione con Kendrick Lamar). Chiudono il parco vincitori l’inedito presentatore della serata Ed Sheeran (miglior live e migliore esibizione World Stage), il duo hip hop Macklemore & Ryan Lewis (miglior video), Lana Del Rey (alternative), i Coldplay (rock) e Nicki Minaj (hip hop), mentre il cantautore canadese Shawn Mendes vince i due premi per i giovani artisti (New Act e Push) e l’olandese Martin Garrix, protagonista in contemporanea di un dj-set in Piazza Duomo, vince come miglior artista elettronico. Grande soddisfazione anche per i due protagonisti principali del concerto gratuito di sabato sera: Marco Mengoni si è affermato come miglior artista europeo e i Duran Duran hanno ricevuto un riconoscimento alla carriera, il nuovo Video Visionary Award. Confezione televisiva delle grandi occasioni: lo spettacolo è cominciato con Macklemore & Ryan Lewis che hanno rievocato il video di «Downtown» portando due Vespe sul palco a zig-zag del Forum, in un’esibizione spettacolare almeno quanto l’interpretazione di «Love Me Like You Do» di Ellie Goulding, cantata dentro un grappolo di cristalli. Fra le sorprese della serata la prova di James Bay che con la sua «Hold Back The River» ha fatto esplodere Assago. Finale delle grandi occasioni: innanzitutto Andrea Bocelli che esegue con Tori Kelly «Just Give Me A Reason» di Pink dopo aver intonato fra i cori del pubblico il classico «Con Te Partirò». Subito prima della chiusura, Pharrell Williams ha inneggiato alla tolleranza con «Freedom», mentre a piazza Duomo un flash mob riuniva tutte le bandiere del mondo, per il lancio della campagna benefica Mtv Freedom a sostegno dei rifugiati. Giù il sipario su una Milano che si sta lasciando alle spalle l’Expo dei record, gli Mtv Ema torneranno l’anno prossimo a Rotterdam.

 

</span></figure></a> Justin Bieber agli Mtv Ema (foto di Photo by Jeff Kravitz FilmMagic – Getty Images)
Justin Bieber agli Mtv Ema (foto di Photo by Jeff Kravitz FilmMagic – Getty Images)