Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
mondomusica

Con i 500 euro della Carta del Docente ci compri anche musica: arriva l’ok del ministero dell’Istruzione

I 500 euro messi a disposizione degli insegnanti di ruolo attraverso la Carta del Docente possono essere spesi da ora anche nei negozi di strumenti musicali, nelle librerie musicali e presso gli editori musicali. L’estensione di utilizzo della «card» prevista dal piano Buona Scuola è mirata a promuovere l’arte delle sette note offrendo a quanti, tra i 742mila professori  destinatari della misura, sono interessati ad ampliare il proprio bagaglio formativo in ambito musicale. L’upgrade, formalizzato proprio in questi giorni, è arrivato sulla scorta dell’interpellanza parlamentare dell’onorevole Raffaello Vignali. «Un riconoscimento del ruolo cruciale che la musica riveste all’interno del mondo della scuola», secondo Antonio Piva, presidente di CremonaFiere, la società che organizza Cremona Mondomusica. «Siamo certi che gli insegnanti sapranno approfittare di questa occasione, che è destinata a portare un significativo beneficio anche agli operatori del settore». Il giudizio è condiviso da Antonio Monzino, presidente di Dismamusica, associazione italiana dei costruttori, distributori, rivenditori ed editori musicali: «I 381 milioni resi disponibili con la Carta del Docente rappresentano un forte incentivo per il sistema scolastico e finalmente anche per il segmento musicale. Numerose attività nel comparto degli strumenti e dell’editoria musicale si sono mosse per accreditarsi sul sito del ministero: ora sta ai docenti cogliere questa importante opportunità di aggiornamento professionale. Non solo confidiamo in una conferma della Carta del Docente anche per il 2018, ma speriamo – conclude Monzino – che il prossimo anno vengano inseriti nella lista dei beneficiari del provvedimento anche i docenti dei conservatori».

  • Francesco Prisco |

    In linea teorica dovrebbe essere possibile, sempre che si tratti di acquisti coerenti con l’offeta formativa. Non saprei, però, nella circostanza specifica quale tipo di buono sia necessario emettere attraverso il portale della Carta del Docente.

  • Francesco Prisco |

    Qui:
    Un insegnante di musica può utilizzare il bonus o parte di esso per l’acquisto di uno strumento musicale?
    Si, purchè lo strumento musicale sia strettamente correlato alle iniziative individuate nell’ambito del piano triennale dell’offerta formativa e del piano nazionale di formazione di cui all’art.1 comma 121 della Legge n.107/2015. In questo caso infatti l’acquisto dello strumento è finalizzato a migliorare le competenze specifiche del docente in relazione all’indirizzo della scuola e rientra pertanto nelle finalità formative previste dalla norma.

    http://hubmiur.pubblica.istruzione.it/web/istruzione/faq-carta-del-docente

  • G.catanzariti |

    Vorrei sapere se con la carta del docente di musica si possono acquistare le basi musicali in formato MIDI.
    Le canzoni attuali in formato midi non sono presenti sui libri di testo!

  • Francesca |

    Vorrei sapere dove trovo il riferimento sul sito del miur. Grazie

  • Laura Ferrari |

    Sì, finalmente il Miur ha esteso la “spendibilità” della Carta del Docente alla categoria di esercizi che vendono musica (noi di Magazzino Musica, in qualità di libreria musica e negozio di strumenti abbiamo ricevuto un molte richieste da parte degli insegnanti e abbiamo inoltrato al Miur l’esigenza di comprendere anche il codice Ateco di negozi come il nostro). Purtroppo rimane ancora un nodo da sciogliere: gli strumenti.
    Il docente non ha a disposizione la categoria “strumenti musicali” per attivare il proprio Buono!

  Post Precedente
Post Successivo