Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Ravello Festival, l’ipotesi Sgarbi ricompatta il fronte: De Masi torna presidente

Dopo la fumata nera del consiglio d’indirizzo di martedì scorso e le dichiarazioni (scaramantiche?) di indisponibilità ad accettare l’incarico della vigilia, il sociologo teorico dell’ozio creativo Domenico De Masi torna presidente della Fondazione Ravello che organizza il celebre festival wagneriano della Costiera Amalfitana. Il suo nome è stato votato da sei membri del cdi rispetto ai sette presenti di persona o in teleconferenza (in totale i consiglieri sono undici). Il nuovo cda della Fondazione, oltre a lui, sarà composto dall’ex dirigente Rai Antonio Bottiglieri (che pertanto si dimette dall’incarico di consigliere d’indirizzo), dal consigliere comunale ravellese Paola Mansi e da Paola Servillo. Superati gli screzi di martedì, i consiglieri d’indirizzo espressione di provincia di Salerno e comune di Ravello si sono quasi totalmente ricompattati sul nome dell’uomo che ha guidato il Festival fino al 2010, con l’eccezione di un astenuto. Hanno votato anche i consiglieri in quota regione Giuseppe De Mita e Mimmo Paladino. Probabile che a unire il fronte sia stata la candidatura di Vittorio Sgarbi sostenuta dall’attuale governatore campano Vincenzo De Luca ma invisa a più di un consigliere d’indirizzo. De Masi dovrà adesso lavorare per pacificare gli animi, dopo gli aspri contrasti degli ultimi anni che non hanno certo fatto gli interessi del festival. Vincerà la sfida se saprà essere il presidente di tutti.

</span></figure></a> Domenico De Masi torna presidente della Fondazione Ravello
Domenico De Masi torna presidente della Fondazione Ravello