Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
Rihanna

Gli Mtv Video Music Awards confermano Beyoncé e Rihanna regine del pop

Le regine della galassia pop restano loro. Beyoncé e Rihanna trionfano agli Mtv Video Music Awards, facendo razzia di premi e monopolizzando la scena in una serie di serratissimi mini live act. A Rihanna (nella foto Chris Pizzello/Invision/ANSA/AP) va il «Michael Jackson Vanguard Award»,  il maggior riconoscimento dei Video Music Awards che la proietta nell’Olimpo dei grandi del pop insieme con Jacko e Madonna. A Beyoncé il premio per il miglior video femminile con «Hold Up» e quello di miglior video dell’anno con «Formation». L’altra donna protagonista è Britney Spears, tornata sul palco dei Video Music Awards per la prima volta in dieci anni. Ad aprire lo show è stata Rihanna che ha proposto alcuni dei suoi brani più famosi. La pop star chiude anche lo show, durato quasi tre ore: a incoronarla al Madison Square Garden è stato Drake che, oltre a premiarla, si abbandona a una dichiarazione d’amore: «È la donna di cui sono innamorato da quando avevo 22 anni, la mia migliore amica», afferma il rapper. Rihanna sorride e riceve il premio: ringrazia e dedica il riconoscimento al «mio paese, ai Caraibi, alle donne e alle donne nere». L’unica che ruba la scena a Rihanna è Queen Bey: solita impareggiabile presenza sul palco. La introduce la campionessa di tennis Serena Williams: lei arriva vestita di bianco e intona «Pray You Catch Me» e mette in piedi un assaggio dei suoi concerti. La perfomance di Queen Bey si chiude con una coreografia con la quale le ballerine formano un simbolo sul palco. E sui social media si scatena la corsa a individuarne il significato, con alcuni che definiscono il simbolo un tributo a Prince e altri che lo leggono come un riferimento alle donne. Beyoncé riceve i premi da Simone Biles e dalle campionesse olimpiche della ginnastica americana. Lo sport gioca un ruolo centrale nello show. Oltre a Williams e Biles, sul palco sale anche Michael Phelps e il comico Jimmy Fallon imita Ryan Lotche, al centro delle cronache a Rio 2016, quando ha raccontato di essere stato vittima insieme con compagni di una rapina per nascondere uno scontro acceso con una guardia di sicurezza.  Fra il pubblico degli Mtv Video Music Awards molte le star, incluse Naomi Campbell e Kim Kardashian. Kayne West, il marito della Kardashian, anche quest’anno ha dispensato un discorso al pubblico. Dopo che alla scorsa edizione aveva tra le altre cose annunciato la sua candidatura alle elezioni del 2020. Stavolta ha difeso il discusso video «Famous», in cui è ritratto nudo tra celebrità e politici. «È un’espressione dei nostri tempi. L’audacia di mettere Anna Wintour vicino a Donald Trump», afferma West che si è difeso anche dalle accuse di Taylor Swift che lo aveva attaccato per non averla consultato prima dell’operazione.