Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Apple Music balza a 11 milioni di abbonati (un milione in più nell’ultimo mese)

All’indomani del suo lancio, avvenuto il 30 giugno dell’anno scorso, qualcuno profetizzò che si sarebbe trattato di un fallimento totale. Le cose, però, pare che stiano andando in un’altra direzione: Apple Music, piattaforma di streaming dell’universo Apple, ha raggiunto quota 11 milioni di utenti a pagamento, con un’accelerazione da un milione di abbonati nel solo ultimo mese. Lo ha rivelato Eddy Cue, «l’uomo della musica» di Cupertino, parlando al podcast The Talk Show del giornalista e blogger americano John Gruber. Marciando con questo passo, tutto lascia pensare che per fine 2016 si potrebbe centrare l’obiettivo di 20 milioni di utenti serviti, accorciando le distanze da Spotify, a quota 28 milioni. «Abbiamo condiviso l’incredibile esperienza di Apple Music – ha spiegato Cue – con ancora più ascoltatori, più di 10 milioni di abbonati paganti in meno di quattro mesi da quando i clienti hanno cominciato pagare per il servizio». Performance motivo d’orgoglio nel quartier generale della Mela: «Siamo molto soddisfatti. Proprio la settimana scorsa abbiamo introdotto il servizio a Taiwan e in Turchia. Poi abbiamo da poco lanciato una versione per Android (a novembre dell’anno scorso, ndr)». Oggi la piattaforma è attiva in un totale di 113 Paesi, 59 dei quali non coperti da Spotify come Russia, India e Cina. Cue ha inoltre dichiarato che iCloud ha raggiunto nel mondo 782 milioni di utenti mentre App Store e iTunes gestiscono qualcosa come 750 transazioni ogni mese. Numeri che portano Music Business Online, testata britannica online specializzata nel settore, a stimare un allargamento del mercato complessivo dei servizi musicali a pagamento a quota 50 milioni di utenti nel 2015, rispetto ai 41 milioni censiti nel 2014 dall’ultimo rapporto Ifpi.

 

APPLE MUSIC