Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Alessio, dopo i Dear Jack c’è una major: contratto da tre album per la Warner

Major sempre più a caccia di «prodotti» da talent show. E se Sony Music può contare sulla partnership internazionale con X Factor, Warner Music non ha affatto intenzione di restare a guardare e, qui in Italia, mette sotto contratto Alessio Bernabei, l’ormai ex front leader dei Dear Jack, band emersa dall’edizione 2013 di Amici di Maria De Filippi. Ieri la notizia rimbalzava sul web, ora ha tutti i crismi dell’ufficialità, con tanto di comunicato ufficiale su carta intestata della terza casa discografica del pianeta. «Warner Music Italy – si legge nel testo – è felice di annunciare di aver concluso un accordo artistico con Alessio Bernabei che si aggiunge a un roster in pieno sviluppo. Alessio, uno dei talenti più interessanti degli ultimi 18 mesi con consensi sempre più crescenti di pubblico, ha sottoscritto un contratto per i prossimi tre album di studio che segneranno l’inizio della sua carriera solista. Nelle prossime settimane infatti entrerà in studio per iniziare il lavoro sulle nuove canzoni per il primo album previsto nel 2016». Sciolto il sodalizio con i Dear Jack, il giovane cantante termina insomma la propria avventura con Baraonda Edizioni Musicali, la indie di proprietà di Rtl 102.5 per la quale la band romana ha pubblicato i primi due album, «Domani è un altro film (prima parte)», doppio disco di platino e testa della chart raggiunta come miglior piazzamento, e «Domani è un altro film (seconda parte)», disco di platino e secondo posto in chart come miglior piazzamento. Ironia della sorte, il posto di Bernabei nei Dear Jack se lo è preso Leiner Riflessi, interprete neo soul l’anno scorso arrivato in semifinale di X Factor. Perché talent show ormai non si fanno mancare nulla, tanto meno i crossover.

 

</span></figure></a> Alessio Bernabei al momento della firma per Warner Music
Alessio Bernabei al momento della firma per Warner Music