Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
capossela

Italia Music Export, i contributi per internazionalizzare musica crescono del 62%

Per il 2018/2019 la somma a disposizione per supportare le attività di export arriverà a 115mila euro, con un incremento del 62% rispetto al primo anno. Lo rivela l’Italia Music Export, il primo ufficio per l’esportazione della musica italiana di Siae che, a novembre prossimo, festeggerà il primo anno di vita. Il 2019 si andrà avanti sulla scia del supporto economico per gli artisti e i professionisti che vogliono lavorare all’estero: Siae ha infatti lanciato una nuova edizione della Call Artisti, lo strumento creato per rimborsare ai musicisti (e ai professionisti che li seguono) parte delle spese relative ai concerti all’estero. La Call Artisti è strutturata in due diverse fasi, in modo da permettere che il contributo sia equamente distribuito tra gli show organizzati durante la prima metà dell’anno e quelli organizzati nella seconda. Rispetto all’edizione 2018, quest’anno i musicisti potranno beneficiare di un budget più alto, requisiti meno stringenti per partecipare e più voci di spesa ammissibili di rimborso. Anche per gli addetti ai lavori continuano i finanziamenti con l’opportunità di partecipare alla Call Operatori, con la quale possono beneficiare di rimborsi sulle spese legate ai viaggi all’estero compiuti per lavoro, per esempio quelli per partecipare a fiere e appuntamenti internazionali, occasioni per incontrare partner stranieri e gettare le basi per l’espansione del proprio business. Infine, per il 2019 è stato ampliato il Supporto Showcase, lo strumento con il quale Siae rimborsa le spese degli artisti italiani chiamati a esibirsi negli showcase festival reputati di importanza strategica, che quest’anno passano da sei a nove.

Tra il novembre 2017 e il novembre 2018 Siae ha investito per le attività di export di autori, esecutori e operatori oltre 71mila euro dei quali un 80% destinati al finanziamento di tour all’estero e di viaggi per gli operatori, e un 20% finalizzati alla partecipazione degli artisti italiani agli showcase festival stranieri. Il totale degli autori, esecutori e operatori che nell’ultimo anno hanno beneficiato del supporto economico dell’ufficio Siae Italia Music Export è di 100 persone, dei quali 87 artisti e 13 operatori. Tra gli artisti, 39 sono stati supportati in 10 diversi tour (7 in Europa, 2 negli Stati Uniti e 1 in Canada), mentre 48 sono stati supportati in 6 diversi showcase festival. Sono circa 180 le persone tra professionisti, autori ed esecutori che si sono rivolte nell’ultimo anno all’ufficio Siae per ricevere counseling personalizzato, informazioni, contatti e supporto sulle strategie di internazionalizzazione. Per dire: Vinicio Capossela (nella foto) nel 2018 ha intrapreso grazie all’aiuto dell’ufficio Siae Italia Music Export un tour in Spagna per consolidare il suo pubblico nella penisola iberica e toccare città più periferiche, riuscendo a investire in più in un ufficio stampa locale.