Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
Prince

I diritti sul catalogo di Prince tornano in mano a Universal Music Publishing Group

I diritti sull’intero catalogo di Prince saranno gestiti a livello mondiale da Universal Music Publishing. L’annuncio da parte della società espressione di Universal Music Group per il segmento editoria è arrivato ieri, al termine delle trattative con gli eredi del Genio di Minneapolis scomparso ad aprile scorso. Non sono stati resi noti gli importi né la durata del contratto, ma a quanto rivela «Billboard» si tratterà di un’intesa di lungo termine. Umpg, secondo la nota ufficiale, «lavorerà a stretto contatto con gli eredi dell’artista per sviluppare nuovi sbocchi creativi per la sua musica». Universal aveva gestito i diritti del catalogo del principe del nuovo funky fino al 2013, quando con uno degli innumerevoli colpi di teatro della sua carriera il musicista aveva deciso di passare a una gestione indipendente, affindandosi a Peermusic come back office. Il blitz soddisfa l’intera linea di comando della major controllata da Vivendi, con il ceo di Universal Music Group Lucian Grainge che si congratula con la manager a capo di Universal Music Publishing Jody Gerson per il «notevole lavoro» svolto. Soddisfazione anche da parte di Bremen Trust, fondo cui il Tribunale competente ha affidato la gestione del patrimonio di Prince (nella foto Ap) in attesa della definizione completa della linea ereditaria. In questo modo «gli eredi mantengono la proprietà sulla musica di Prince».