Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
bluenote

Dal James Taylor Quartet alle tre signore del blues: il Blue Note viaggia con le contaminazioni

Dove eravamo rimasti? Ah, già: classici, celebrazioni e soprattutto contaminazioni dal jazz alla canzone fino ad arrivare al rock. I piatti forti della casa, insomma. Il Blue Note riapre a Milano dopo la pausa estiva e la festa per i 15 anni, proponendo un cartellone fitto e vario. A partire dall’acid jazz del James Taylor Quartet (ieri e stasera), mentre domani il pianista Kenny Werner e l’armonicista Gregoire Maret onoreranno il repertorio di Toots Thielemans. Martedì 17 con le Blue Dolls è invece in programma un revival della canzone italiana dagli anni Trenta agli anni Ottanta con classici di Trio Lescano, Quartetto Cetra, Carosone, Conte e molti altri. Giovedì 19 Claudio Angeleri presenterà l’album «Blues is More» accompagnato tra gli altri dal trombettista Emilio Soana e dai sassofonisti Gabriele Comeglio e Giulio Visibelli. Il 20 torna il classico show sullo swing americano e italiano di Vik & the Doctors of Jive, veterani del Blue Note. Venerdì 21 doppio spettacolo per il pop infuso di jazz di Sergio Caputo e sabato 22 i Ridillo presentano il nuovo disco «Pronti, funky, via!», tra R&B e reggae. Domenica 23 sarà la volta della Strana Banda, dove Antonio Zambrini, Alex Usai, Marco Ricci, Pacho Rossi e Maxx Furian combinano le diverse formazioni, tra jazz, etnica, pop, funk e latina. Quindi tocca al rock dei Pink Floyd, omaggiato dai Big One, riconosciuti dalla stampa come la migliore tribute band del gruppo inglese (25 settembre). Il jazz torna al centro con il carismatico pianista Ramon Valle (26settembre) e The Italian Trio – Dado Moroni, Rosario Bonaccorso e Roberto Gatto – che il 27 porta brani dal primo album e classici. Il 28 e 29 tornano The Three Ladies of Blues, dopo il successo della scorsa stagione, con il tributo a Bessie Smith, Billie Holiday ed Ella Fitzgerald. Chiude il cartellone mensile l’appuntamento con due veterani come Carlo Uboldi e Felice Clemente, che al piano e al sax soprano domenica 30 presentano in prima assoluta il loro ultimo disco «Introspettive».