Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
spera

Diritto d’autore, Assomusica ritira le linee guida contestate dall’Antitrust

Prima piccola svolta nell’istruttoria Antitrust contro Siae e Assomusica, nella quale l’Autorità garante della concorrenza contesta alla Società autori ed editori abuso di posizione dominante e all’associazione dei promoter «l’adozione di linee guida che indicano alle imprese associate di non stipulare accordi di licenza, né corrispondere compensi a società di gestione concorrenti di Siae». Il procedimento era partito da segnalazioni di Soundreef e Patamu. Assomusica (nella foto il presidente Vincenzo Spera) ha affidato nelle mani del garante un impegno scritto, datato 10 luglio 2017, a ritirare le suddette linee guida «attraverso le più opportune modalità e, specificatamente, mediante comunicazione via email (cioè nelle stesse modalità con cui ne è stata effettuata la diffusione) e attraverso un comunicato sul proprio sito internet». Comunicato che si concluderà così: «Senza voler prendere alcuna posizione nei confronti degli addebiti formulati ad Assomusica, la nostra associazione, in un’ottica di cooperazione con l’autorità, ha deciso di ritirare le linee guida, lasciando che ciascun associato adotti in piena autonomia l’atteggiamento che riterrà più appropriato in caso di licenze e/o permessi per la pubblica esecuzione di composizioni musicali tutelate da diritto d’autore da parte di società di collecting diverse da Siae». L’impegno formale di Assomusica è stato pubblicato nella giornata di ieri sul sito web dell’Agcm.

  • Aldo Molinari |

    Per colpa di SIAE qui dalle nostre parti non si suona più dal vivo. I locali non fanno più serate e si parla di oltre vent’anni. Anni di guadagni perduti.

  Post Precedente
Post Successivo